Nov 14, 2014 - Graphic novels    No Comments

Riff Reb’s, A bordo della Stella del Mattino

“C’è un uomo appeso al patibolo di Savannah, lungo la passeggiata che guarda l’oceano.”

Dopo “Il Lupo dei Mari” che ho amato tantissimo e di cui potrete trovare una completa recensione qui, ho avuto il piacere di intraprendere un altro viaggio, questa volta “A bordo della Stella del Mattino” sospinta dalle onde narrative di Dominique Duprez, in arte Riff Reb’s. Autore francese che ho avuto il piacere di conoscere personalmente a Lucca Comics quest’anno, disponibile e simpatico, ho trovato in lui un nuovo talento da amare, e questo volume ne è la conferma. Siamo nel 1700, veniamo travolti dalla forza incisiva delle parole di un vecchio, che inizia a scrivere e narrare le proprie memorie; ed è attraverso queste che scopriremo la sua vita passata a bordo della nave pirata Stella del Mattino capitanata dal rocambolesco George Merry. Se questo vi dice qualcosa, è normale: la storia è un riadattamento a fumetti dell’opera narrativa di Pierre Mac Orlan “A bordo della Stella Mattutina”. Anche questa volta, come fu con ilimages-1 Lupo dei Mari, Riff Reb’s stupisce, e si dimostra all’altezza di illustrarci in maniera divina questa storia senza snaturare il testo o inceppare in perdite di spessore narrativo dovuto alla trasposizione a fumetti.

Come dicevamo prima, è una storia di uomini di mare, rozzi, sporchi, rinnegati, soli ma in fondo anche un po’ romantici; i quali ci mostrano la loro storia attraverso tredici capitoli intensi, ricchi di colpi di scena e vita piratesca che l’autore riesce ad incarnare perfettamente dentro allo spessore dei propri personaggi. Sono, infatti, proprio i personaggi a dare corpo a questa opera, che disegnati con cura possiedono una carica espressiva forte ed intuitiva, ma mai pesante. I toni scuri abbracciano le ombre, e la scelta dei colori freddi sfiorano tonalità più calde solo in relazione all’emozione trasmessa dalla storia, rinforzando l’aspetto emotivo che scuote l’animo del lettore arricchendo l’esperienza visiva insieme alla lettura. Il testo conferma la conoscenza dell’autore del panorama piratesco e delle usanze dell’epoca, senza ingannarsi in strafalcioni epocali che sono frequenti ai giorni d’oggi. A concludere e a rendere questa graphic novel degna di essere sfoggiata in libreria, sono gli studi dei personaggi illustrati attraverso gli schizzi dell’autore nelle pagine conclusive del volume.Dei sinceri complimenti vanno anche alla casa editrice che ha saputo dare all’opera e all’autore l’importanza che merita, attraverso la creazione di questo volume brossurato che mostra una accurata cura ai dettagli.
È una storia potente, a tratti cruda che non perdona, ma anche un po’ romantica che sfocia nel poetico con la stessa delicatezza di un canto di una donna. Impossibile quindi non venire travolti dalla burrasca di emozioni che questo volume riesce a trasmetterti… e quando la pioggia impervia sul ponte e ne scuote le sartie, non abbiamo altra scelta che affidarci alla discutibile accoglienza del capitano Merry e della sua ciurma di sgangherati uomini di mare e io, dopo questo lungo viaggio ho il piacere di potermi tenere con me un pezzo ricordo speciale.

A bordo della Stella del Mattino
Riff Reb’s
Kleiner Flug
120 Pagine
21×28,5 cm, Brossurato, Colori
Prezzo 15 euro

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Got anything to say? Go ahead and leave a comment!